Alla scoperta di Gorizia

Sabato 25 maggio 2024 :

 

ore 10.30 – Gorizia. Tour classico

Passeggiata alla scoperta di una storia ricca e affascinante, dove si sentono ancora gli echi di un passato glorioso  legato ai fasti dell’Impero asburgico

 

ore 15.00 – Gorizia. Una storia di frontiera

Passeggiata a piedi attraverso la città da un confine all’altro, per scoprire la travagliata storia della città nel ‘900, i sotterfugi dei contrabbandieri, la prepustnica e cosa accadde una curiosa domenica d’agosto.

Con sosta al nuovo Museo “Lasciapassare” al valico del Rafut e al Museo del Contrabbando.

 

Informazioni e prenotazioni: Infopoint Gorizia tel. 0481 535764

Da Mozart a Morricone

In programma mercoledì 22 maggio alle ore 20.30 il concerto “Da Mozart a Morricone”, eseguito dall’Orchestra di Fiati Arcobaleno con Solisti e Coro dell’Accademia Lirica Santa Croce di Trieste.

 

Al pianoforte il Maestro Fabio Zanin

Direttori: M° Erik Žerjal e M° Alessandro Svab

 

In programma brani classici degli autori protagonisti

 

Ingresso libero

Al Kulturni dom, via Brass 20

èStoria 2024

La XX edizione del Festival internazionale della Storia  si svolgerà dal 20 al 26 maggio, dividendosi come da tradizione in tre proposte:

#èFF – èStoria Film Festival 

Con un programma di proiezioni gratuite al Kinemax di Piazza Vittoria in tutte le giornate

 

èStoria Festival

Esperti e grandi ospiti protagonisti degli incontri dal 24 al 26 maggio presso le principali sedi culturali del centro di Gorizia, ad ingresso libero

 

èStoriaBus

Escursioni storico-culturali a bordo di bus, con itinerari tematici.  Ritrovo e partenza: Piazzale Martiri della Libertà (Stazione FS) –  ore 9.30

Quota di partecipazione: € 10,00

 

Sabato 25 maggioIl primo ducato: alla scoperta delle radici longobarde del Friuli

Escursione a Cividale del Friuli, con visita ai luoghi di maggiore importanza storica e artistica. Rientro previsto alle ore 16.00

Domenica 26 maggioAscesa al Monte Kolovrat

L’escursione fornirà una visione d’insieme della battaglia di Caporetto nel settore di Tolmino ed interessanti considerazioni di tipo storico-militare sulle tattiche dei contendenti.

Rientro previsto alle ore 14.00

 

Programma completo degli appuntamenti sul sito: https://www.estoria.it/

Tullio Crali. Una vita per il Futurismo – visite guidate

L’esposizione è la più grande dedicata a Crali mai realizzata in Friuli Venezia Giulia, con materiale per la prima volta raccolto tutto insieme, che celebrerà le radici profondamente goriziane dell’artista. La mostra, curata da Marino De Grassi, sarà visitabile gratuitamente fino al 29 settembre al Museo di Santa Chiara, nelle giornate di venerdì, sabato e domenica con orario 10.00-13.00/15.30-19.30 

 

Ogni domenica alle ore 16.30 viene proposta una visita guidata gratuita alla mostra, a cura del curatore Marino De Grassi

Il catalogo sarà pubblicato in edizione italiana e in edizione slovena.

Maggio musicale in Preval

Domenica 26 maggio alle  ore  18.30 presso il Santuario S. Maria Regina dei Popoli 
Preval – Mossa 
, Concerto del coro parrocchiale Santo Spirito

Da un paese lontano…Oratorio in onore di San Giovanni Paolo II
Musiche di Mons. Marco Frisina

Ingresso libero

 

Organizzato da:

Comune di Mossa
Accademia Musicale Città di Palmanova
Unità Pastorale Madonnina Lucinico Mossa

Biciclettata a Cormons

Domenica, 26 maggio, con partenza 9.30 Cormons piazza XXIV maggio.

Il percorso toccherà: Borgnano, San Quirino, Rosta di Mulin Nuovo, Creton, Rosta San Rocco, Giassico.
Rientro entro le ore 14.00

Info: best2project@gmail.com

 

Organizzato da:

Best Project ASD

I Travagli d’Amore

Venerdi, 24 maggio alle ore 18.30 presentazione teatrale del libro I Travagli d’Amore, commedia ridicolosa plurilingue scritta nel 1622 da Marc’Antonio Gattinon, presso la sala di rappresentanza del Comune di Cormons

E’ una fabula che comincia da un fatto che si annuncia subito pernicioso, come un genere poliziesco, con il delitto e ricerca del corpo: la figlia è scappata per amore.

Presentazione a cura di Pierpaolo Sovran con l’introduzione di Gianpaolo Zangrando e la relazione di Paolo Patui.
Ingresso libero

 

Organizzato da:

Comune di Cormons

Far East Film Festival 2024

Torna a Udine, dal 24 aprile al 2 maggio 2024, l’atteso Far East Film Festival, un evento imperdibile per gli amanti del cinema asiatico. Definito “la più ricca rassegna di cinema dell’Estremo Oriente in Europa”, il festival si svolge presso il Teatro Nuovo Giovanni da Udine, con 1200 posti a disposizione.

In sole nove giornate di proiezioni, il Far East Film Festival offre l’opportunità di immergersi nei più grandi successi dell’Estremo Oriente, oltre a presentare retrospettive inedite e dialoghi con protagonisti delle cinematografie asiatiche. Ogni pomeriggio è dedicato a incontri tematici sulla realtà del cinema asiatico.

Il festival è un’occasione unica per scoprire le novità cinematografiche provenienti da Cina, Hong Kong, Taiwan, Corea del Sud, Filippine, Giappone, e altri paesi asiatici. Gli appassionati, cinefili, studenti, giornalisti e distributori internazionali convergono a Udine da tutta Europa, contribuendo a promuovere il mercato dell’audiovisivo asiatico anche in Italia ed Europa.

Organizzato dal Centro Espressioni Cinematografiche (C.E.C.) di Udine, il Far East Film Festival promette di offrire un’esperienza coinvolgente e memorabile. Scopri tutti gli eventi programmati su: http://events.fareastfilm.com/

International Jazz Day 2024: Celebrando il Jazz con “Berchidda Live”

Il 30 aprile segna una data importante nel mondo della musica: è l’International Jazz Day, un’occasione per celebrare la ricchezza e la diversità della musica jazz e per riflettere sul suo impatto nella nostra società. Anche quest’anno, l’International Jazz Day è un evento globale che coinvolge artisti e appassionati di tutto il mondo, con una varietà di eventi e concerti organizzati per celebrare questo genere musicale unico.

Uno degli eventi più attesi è “Berchidda Live”, che si terrà il 2 maggio presso il Palazzo del Cinema a Gorizia. Questo evento è un omaggio speciale al festival musicale “Time in Jazz”, creato e diretto da Paolo Fresu nel suo paese natale, Berchidda, in Sardegna. Il film “Berchidda Live” è un viaggio emozionante attraverso l’archivio del festival, che raccoglie più di 1.500 ore di materiale girato in 25 anni da Gianfranco Cabiddu e la sua troupe.

Gianfranco Cabiddu, insieme a Michele Mellara e Alessandro Rossi, ha lavorato per trasformare questo vasto archivio in un’esperienza cinematografica unica. Il film-concerto, lungo 94 minuti, intreccia musica e immagini, offrendo al pubblico una visione affascinante del festival nel corso degli anni. “Berchidda Live” è molto più di un semplice documentario: è un’immersione nella cultura e nell’anima del jazz, un’esperienza che celebra la bellezza della musica e dei luoghi che la ospitano.

Attraverso le immagini inedite e le esibizioni musicali coinvolgenti, “Berchidda Live” offre al pubblico un’opportunità unica di rivivere i momenti più emozionanti del festival e di scoprire nuovi talenti musicali. È un tributo al lavoro di Paolo Fresu e a tutti coloro che hanno contribuito a rendere Time in Jazz un evento così speciale nel panorama musicale italiano e internazionale.

L’ingresso per “Berchidda Live” è di € 5,00 e le informazioni aggiuntive possono essere trovate sul sito web www.kinemax.it. Questo evento del 2 maggio alle ore 20:30 è un’opportunità da non perdere per tutti gli amanti del jazz e per coloro che desiderano immergersi nell’atmosfera unica del festival Time in Jazz. Unisciti alla celebrazione del jazz e della sua incredibile capacità di unire persone di tutto il mondo attraverso la musica.

International Jazz Day 2024: Boštjan Simon porta il jazz nel futuro con “Fermented Reality

Il 30 aprile di ogni anno, il mondo si unisce per celebrare l’International Jazz Day, un evento che mette in risalto non solo l’importanza della musica jazz nella società, ma anche la sua capacità di unire persone di diverse culture e background attraverso la condivisione di un linguaggio universale: la musica. Anche quest’anno, l’International Jazz Day promette di essere un’esperienza indimenticabile, e uno dei momenti salienti sarà sicuramente il concerto di Boštjan Simon presso l’Arci Gong a Gorizia.

Boštjan Simon è un artista che non si limita a seguire le orme dei grandi del passato, ma guarda al futuro, esplorando nuove frontiere musicali attraverso la fusione di suoni acustici ed elettronici. Il suo progetto “Fermented Reality” è un’esperienza unica che trasforma il tradizionale suono del sassofono in qualcosa di completamente nuovo ed emozionante.

In “Fermented Reality”, Simon utilizza il sassofono e gli effetti elettronici per creare un mix avvincente di suoni. Le note percussive del sassofono vengono amplificate e modificate attraverso l’uso di effetti esterni, mentre un modulo interattivo sperimentale, noto come Octosens, consente di attivare gli oscillatori nel sistema modulare, aggiungendo strati di complessità e profondità al suono.

Ciò che emerge da questa fusione di suoni è un’esperienza musicale unica, che trasforma il tradizionale e familiare suono del sassofono in qualcosa di nuovo e innovativo. È come se il suono del sassofono subisse una sorta di “fermentazione” creativa, un processo di trasformazione che lo rende più vivo e vibrante che mai.

Il concerto di Boštjan Simon all’Arci Gong promette di essere un’esperienza imperdibile per gli amanti della musica jazz e per coloro che sono curiosi di esplorare nuove frontiere musicali. Con la sua innovativa fusione di suoni acustici ed elettronici, Simon ci dimostra che il jazz è un genere in costante evoluzione, capace di adattarsi ai tempi e di ispirare generazioni future di musicisti e appassionati.

L’ingresso al concerto è libero, quindi non c’è scusa per non partecipare a questa straordinaria celebrazione del jazz e della musica in generale. Preparatevi ad essere trasportati in un viaggio sonoro unico e emozionante, in cui il passato e il futuro si fondono in un’unica armoniosa melodia.